15
set
2015
16

Viaggio Cosmico alle Migliori Onde del Pianeta

Inizio questo articolo sull’aereo di ritorno a Bali dopo aver passato un lungo periodo nella mecca del surf: le isole Mentawai, a ovest di Sumatra, in Indonesia.

Tutto è iniziato alcuni mesi prima per marzo 2015  in Australia mentre “chattavo” con il mio grande amico e grande rider Buli Pereira, il quale allora si trovava già nell’isola degli dei. Settimane dopo ci siamo incontrati a Bali e abbiamo affinato qualche dettaglio su quella che sarebbe stata la partenza per Mentawai. Ognuno avrebbe preso strade separate e ci saremmo visti poi nel mese di aprile. Sono partito da Bali, passando per Giacarta con destinazione Padang, la capitale della provincia di Sumatra Barat, da dove prendono il largo la maggior parte delle imbarcazioni charter che si dirigono verso l’arcipelago delle Mentawai e Telos.

Air France

Dopo 10 lunghe ore a bordo di un ferry pieno di indonesiani e con molto poco spazio per dormire, finalmente sono arrivato al piccolo paesino di Tuapejat, situato al nord dell’isola di Sipora. Lì ho comprato provvigioni, ho ricaricato le energie e ho continuato il viaggio in una nuova e piccola barca di legno verso la mia destinazione finale: Lance’s right, un’onda di classe mondiale situata al sud dell’isola.

Lance’s right (conosciuta anche come Hollow trees) è un’onda spettacolare e famosa per i suoi tubi perfetti e interminabili. Rompe sopra un banco di corallo estremamente affilato chiamato “il tavolo del chirurgo”, e non solo richiede un buon livello di surf ma anche una buona dose di coraggio. È un’onda tecnica con molta poca acqua e, in occasioni speciali, può essere mostruosamente grande, con i suoi famosi double-ups che fanno del drop una manovra difficilissima.

Aussie Lance's Right

Dopo essere stato lì qualche giorno a surfare serenamente, è arrivato Buli, che stava facendo i suoi primi viaggi come guida a bordo delle barche King Millenium. È venuto insieme a Poti, proprietario della compagnia dei charter. Poti mi ha invitato a salire sul King Putri, un catamarano di lusso che stava per iniziare un viaggio con dei ragazzi sudafricani. Lì abbiamo condiviso tanti ‘mate’ tra aneddoti e risate, e dopo siamo andati a surfare. La vita mi sorrideva. Ero nel paradiso, con onde e acqua tropicale dell’azzurro più intenso che uno possa immaginare, circondato da eccellenti amici e la miglior sintonia. Nonostante ciò, il meglio doveva ancora venire. Era l’ora del tramonto quando la barca sarebbe dovuta partire verso un posto buono e calmo per dormire, e la mattina dopo si sarebbe proseguito il viaggio verso le isole del sud. Buli mi ha salutato con un affettuoso abbraccio ed è tornato alla barca.

Macca's Set

Al suo ritorno Poti gli disse che erano venuti fuori degli imprevisti. Avevano bisogno di un fotografo in più e pensarono a me. Buli senza perdere tempo è tornato in line-up con un sorriso gigante gridando il mio nome. Io non capivo niente. Mi hanno offerto di salire sulla barca e di contrattarmi come fotografo professionale per 10 giorni di navigazione a bordo di una delle imbarcazioni più lussuose e di maggior prestigio. Insieme ai miei amici! Non riuscivo a riprendermi dallo stupore. Ci sono rimasto di ghiaccio. Dovevo darmi i pizzicotti perchè non ci credevo. Era uno dei miei più grandi sogni che, improvvisamente, come per magia è diventato realtà. Buli mi ha chiesto di preparare la mia attrezzatura fotografica il prima possibile, tavole ed il resto delle mie cose dato che il giorno dopo alle prime luci mi sarebbero venuti a prendere.

Paul Robinson

E così accadde. La mattina dopo abbiamo intrapreso il viaggio in direzione sud, navigando per alcuni dei posti più cosmici che io abbia mai visto. Tanti di questi sono accessibili solamente in barca, e altri sono ancora considerati secret spot. Siamo stati in zone meravigliose e vergini, lontane da ogni tipo di civilizzazione. Uno stacco fondamentale lo fanno l’isola di Thunders e Rags, per la bellezza scenica e la qualità delle loro onde, in un contesto magico pieno di palme, acqua cristallina e spiagge da sogno.

Perfection

I giorni sono trascorsi tra risate, tanto surf, film e un ambiente molto piacevole. La cucina di Kasta, il nostro chef a bordo, merita una menzione speciale. Deliziosa, variata ed abbondante. Cucina italiana, giapponese, spagnola, peruviana, e tutto quello che gli avrebbero chiesto. Però questo non è tutto, in ogni instante ho avuto l’impressione che gli astri fossero allineati a mio favore. È stato così bello e così incredibile che le parole non bastano. È stato un regalo divino caduto dal cielo.

Lucas e Imer

Dato che mancavano pochi giorni alla fine del trip abbiamo deciso di andare verso Macarronis, un’altra onda world class che c’è nell’isola sud. È una sinistra molto divertente per tutti i livelli, dove l’onda ti permette di fare quello che vuoi, giri, tubi, aerial, ma quando passa una certa dimensione si trasforma ed esige che si sprema al massimo il proprio surf.

Questa è stata la mia ottava stagione in Indonesia, è un paese dove continuerò a venire per tutta la vita. È un posto che mi fa dimenticare il tempo, le ore, i giorni, dove si vuole surfare e surfare in un contesto magico ed irripetibile. Mentawai è magico, e soprattutto ha le migliori onde del pianeta Terra.

Buli Macca's

Il surf è una passione che porto dentro da quando sono salito sulla mia prima tavola a 10 anni, oggi ne ho 31 e continuo a dare tutto, cercando di connettermi e vivere esperienze indimenticabili che rimarranno con me per il resto della mia vita.

“È uno stile di vita che non si fermerà mai, è come si avessi un fuoco dentro di me”.

Marcelo Lance's Right

 Racconto scritto da Lucas Martin, supervisionato da We Travel We Surf.
Tutte le immagini presenti nel racconto sono di proprietà di Lucas Martin © Copyright 2015

Leave a Reply