1
giu
2016
24

Surf a Bali: l’armonia della perfezione

Che il surf in Indonesia sia fantastico lo sappiamo già da molto. Bali è oramai meta turistica confermata ogni anno da noi italiani ed europei, e per la maggior parte da Australiani, considerando la stretta vicinanza e i costi ancora relativamente economici rispetto al costo della vita in Australia.

DSCF0217

Bali rimane ancora la perla dell’arcipelago indonesiano per il benvenuto che offre al turismo, che da diversi anni si sta estendendo anche nelle altre isole. Sumatra, Java e soprattutto le isole Mentawai sono sempre più visitate da surfisti di ogni parte del mondo. I servizi migliorano e spostarsi, rispetto al passato, è più facile.

100_1473

In questo post non voglio aggiungere troppe informazioni su Bali, che potete già trovare ben dettagliate su questo sito. Voglio solo condividere con voi una mia piccola esperienza e una photo gallery che, la mia ragazza Elena ed io, abbiamo collezionato negli ultimi anni visitando questo posto, e che rappresentano per noi l’armonia della perfezione di un paese caotico e confusionario ma attento ai dettagli della propria cultura.

 

Ho viaggiato in Indonesia più volte, in età diverse, e in periodi dell’anno diversi. Per visitare amici che ormai vivono li da anni e per godere delle onde sempre perfette. Delle mie prime volte a Bali, ricordo solo di aver goduto più della vita notturna che diurna.. e anche quello è stato molto divertente, perché ho avuto modi di condividerlo con amici dell’infanzia, che a loro volta sono stati attratti da quest’isola anche se non surfisti.

villa_marick_homesweethomebali

A differenza di altri posti che ho avuto modo di visitare per il surf,  l’Indonesia mi ha offerto sempre qualcosa in più. Nel mio ultimo viaggio a Bali, nell’ottobre scorso, ho avuto modo di surfare l’onda di Padang Padang, un onda potente e tubante che rompe solo quando le swell sono sufficientemente consistenti, principalmente da maggio a settembre (l’inverno in Indonesia). Appena poco fuori dalla stagione, però, si può essere ancora fortunati e poterla surfare. Come è successo a me.

IMG_7380

In tutti i mie viaggi in Indonesia ho avuto modo di surfare in molti dei reef breaks che l’isola offre. Ho visitato Lombok e Nusa Lembongan, surfando spot come Desert point e Scar Reef. Ma lo spot di Padang Padang, per le poche volte che l’ho visto frangere, l’ho sempre evitato. Un po per timore, un po per non aver avuto la tavola giusta. Molti dei mie più cari amici, come Marco Ranaldi, ci hanno sempre surfato, prendendo tubi incredibili ma io mi sono sempre trattenuto. Rimanevo in spiaggia a guardare loro e a promettermi che un giorno sarei stato anche io la fuori pronto per un tubo a Padang.

Promessa mantenuta. Dopo quasi tre anni dal mio ultimo viaggio a Bali e con il “chiodo fisso” di voler assolutamente surfare l’onda di Padang Padang, il momento e’ arrivato anche per me.

edo bianchi_padang

Una Swell di 6/8 piedi, breve ma intensa, arriva sulle coste di Bali, ed è sufficiente per offrirmi l’occasione di surfare un paio di ore quest’onda con la marea giusta. Il momento sembra essere capitato apposta per me. Entro in mare con una tranquillità che non ho mai avuto, grazie anche all’aiuto di Elena che mi supporta e sopporta da sempre. Incomincio a remare convinto e prendo le prime onde. Il picco stranamente non è affollato (eravamo solo una 15 di surfisti, increduli) perché, da quanto dicono i locals sono tutti alle Metawai per un’altra swell. Buon per noi. I set delle onde arrivano sempre più grandi e perfetti.

Un’incredibile armonia mi avvolge, e mi permette di surfare alcune delle onde più perfette della mia vita.

Terima Kasih Bali

———————————————————————————————————————————–

Articolo di Edoardo Bianchi. Tutte le immagini sono di proprietà di Elena Bertolini © Copyright 2017

Salva

Salva

Salva

You may also like

Un inverno a Sydney: up and down the coast
10 Reasons Why You Should Visit Lombok
Indo Trip
Non è una disciplina per vecchi

Leave a Reply