27
apr
2015
8

Il mio viaggio inizia da Perth…

Il mio viaggio inizia da Perth nella parte ovest dell’Australia.

Perth è una delle città più estese dell’Australia, come lo è del resto lo stato di cui questa città è capitale, la Western Australia: lo stato più vasto e incontaminato, e meno popolato d’Australia.

PERTH E DINTORNI

Nella zona di Perth le onde non sono di grande qualità. Ci sono dei beach break, dove s’inizia a sentire la potenza dell’oceano Indiano sul quale affaccia il WA, ma la qualità delle onde rimane molto mediocre, difetto che passa in secondo piano di fronte ai colori dell’oceano e delle spiagge che sono già incantevoli. Se proprio non potete spostarvi da Perth e volete prendere onde serie, di qualità e potenza, c’è Rottnest Island , che si trova a 19 km a largo della costa, raggiungibile in quindici minuti circa con il traghetto. Quest’isola è un posto da incanto, non è affollata, e ci sono molti reef con acqua bassa che formano onde tubanti. Sicuramente un posto non adatto per principianti. Unica pecca, gli squali bianchi, che popolano questa zona.

MARGARET RIVER

Dopo qualche giorno passato sull’isola, sono tornato sulla costa ovest ed ho affittato una macchina per avventurarmi verso la parte sud della costa, quella più famosa per le onde. Per attraversare la WA vi serve una macchina affidabile; non prendete quindi la prima che vi capita, non è piacevole trovarsi nel bel mezzo del deserto con la macchina in panne. Una 4×4 farebbe comodo ma non è necessaria. Dopo 3 ore di macchina, a circa 250km da Perth, sono arrivato Margaret River. Una cittadina che è situata al centro della regione, circondata da vigneti, parchi nazionali, birrifici e una quantità di onde “world class” da perdere la testa. La sistemazione migliore per dormire, e anche la più economica è il campeggio, situato davanti agli spot, raggiungibili anche a piedi. State però attenti a dove li mettete i piedi, potreste inciampare su un Brown Snake, e vi assicuro che non sarebbe una bella esperienza!

Bombi

PERIODO E ONDE

Le onde di Margaret sono potentissime e la consistenza è alta. Ci sono pochi beach break ma molti Reef, e il paesaggio è da cartolina, affollato solo da mosche, tante mosche! Tante sono anche le onde, e pochi i surfisti. Ci sono reef come Gas Bay, The Box, Suicides, Bommie, etc.. uno spot dopo l’altro, quì il surf e di elevata difficoltà. A qualche km di distanza a nord di Margaret, c’è Gracetown, dove ci sono alcune delle più belle e potenti onde della WA, come: Lefthander e North Point. Left hander è una sinistra lunghissima che rompe su un tavolato di reef, e si surfa dai 3 ai 6 piedi; difficoltà media. North Point, invece è una destra corta ma molto intensa e tubante, regge fino a 20 piedi; difficoltà elevata.

Margaret River

Salendo più verso nord, c’è la meravigliosa Yallingup, che offre molti beach break divertentissimi, veloci e tubanti. Al lato destro della baia c’è un reef molto divertente e non particolarmente pericoloso. Alla fine della baia, invece, c’è Supertubes, un reef molto potente (penso sia l’onda preferita di Taj Barrow), un’onda perfetta, cattiva e la sola cosa che puoi fare è stare nel tubo e godertelo! Tutti questi spot sono molto vicini l’uno dall’altro, per attraversarli tutti ci vorranno circa 10 o 15 minuti di macchina, e la costa è assolutamente selvaggia.

Margaret

Le cittadine sono molto piccole: c’è un pub, un supermercato, uno shop dove fare tutto: dalla benzina a al pane! Insomma c’è solo il minimo indispensabile. Qui la natura fa da padrona e su tutta la costa si vive di pesca e produzione di vino; è da qui che nascono i migliori Cabernet, Pinot, Chardonnay della regione, sicuramente grazie al clima favorevole, molto simile a quello del mediterraneo. Le estati sono molto calde e gli inverni molto freddi. Il periodo migliore per le onde è l’autunno (da marzo a maggio): il vento soffia sempre “off shore” e le swell sono molto consistenti. La muta 3/2 è quella che si usa per la maggior parte dell’anno, ma d’inverno è indispensabile avere una 4/3. Se volete surfare i reef più potenti dovete portarvi una tavola gun, ma mettete anche in conto la possibilità di spaccarla. Altrimenti, per tutte le altre onde, andrà benissimo la vostra solita tavola short.

Paolo a Yallingup

La regione circostante Margaret River è un posto da incanto, immersa nella natura, dove puoi campeggiare dove vuoi (free camping) e ci sono onde a volontà, ma come viaggio di surf non lo consiglierei a surfisti poco esperti; ci vuole molta esperienza e una buona confidenza del mare. Un ottimo posto per il big wave surfing … sicuramente uno dei più bei surf trip che abbia mai fatto!

Articolo scritto da Paolo D’angelo, supervisionato da We Travel We Surf
Tutte le immagini presenti nel racconto sono di proprietà di Paolo D’angelo © Copyright 2015

You may also like

10 Reasons Why You Should Visit Lombok
The Gold Coast
Byron Bay
Coffs Harbour, tra mare e montagna

3 Responses

Leave a Reply